Anche l’Italia aderisce alla battaglia sulla web tax europea e insieme a Germania, Francia e Spagna intende presentare l’iniziativa per la tassazione delle imprese dell’economia digitale, nel corso della prossima riunione informale del consiglio dei ministri delle finanze dell’Ue (Ecofin), in programma a Tallinn il prossimo 15 e 16 settembre. L’iniziativa ha lo scopo di sollecitare un’imposizione delle imprese che svolgono attività economica in Europa, senza corrispondere un livello di tassazione adeguata. Una proposta nata in seguito all’indignazione creata dalla rivelazione che il colosso delle prenotazioni alberghiere Airbnb lo scorso anno ha versato al fisco francese meno di 100 mila euro a fronte di un fatturato miliardario.