In occasione della “Giornata mondiale del rifugiato”, la Commissione europea ha lanciato un web editor che permetterà, a quanti non sono cittadini dell’UE, di presentare le proprie qualifiche ed esperienze e renderle immediatamente comprensibili ai datori di lavoro, agli erogatori di istruzione e formazione e alle organizzazioni che si occupano di migranti in tutta l’Ue. Oltre a fornire una panoramica delle competenze dei cittadini di paesi terzi, lo strumento aiuterà le organizzazioni che si occupano di migrazione a determinare ciò di cui ciascun individuo ha bisogno per potersi integrare nel mercato del lavoro.