A partire dal prossimo luglio, l’Estonia prenderà in consegna la presidenza di turno del Consiglio europeo. Sarò quindi suo compito rappresentare il Consiglio e difendere gli accordi raggiunti nei negoziati con la Commissione e il Parlamento, tutelando l’interesse di tutti gli Stati membri e rimanendo al tempo stesso neutrale. La presidenza del Consiglio ruota tra gli Stati membri dell’UE ogni 6 mesi e lo Stato membro che la esercita ha la possibilità di guidare, durante il suddetto periodo, le discussioni dell’UE.