La Commissione Europea ha assegnato all’Italia ulteriori 58,21 milioni di euro del Fondo per l’asilo, le migrazioni e l’integrazione (Amif). Le risorse serviranno in particolare a garantire cibo, sistemazioni, assistenza sanitaria, consulenze e servizi di intermediazione linguistica e culturale in trecento centri di accoglienza temporanea nel Nord Italia. Attenzione particolare sarà dedicata all’aiuto dei più vulnerabili. Saranno previsti infatti servizi specifici per bambini e neonati, distribuzione di kit sanitari di base e interventi di sostegno psico-sociale.