Entra in vigore oggi il nuovo schema dell’UE per la distribuzione di latte, frutta e verdura nelle mense scolastiche. L’obiettivo è razionalizzare l’azione comunitaria, promuovere un’alimentazione sana e la diffusione di questi alimenti tra i giovanissimi. Per fare ciò, ha messo a disposizione 250 milioni per il biennio 2017-2018. In via prioritaria, agli scolari saranno distribuiti frutta fresca, verdure e latte da bere, ma anche prodotti trasformati come minestre, succhi, yogurt e formaggio. Gli alimenti saranno scelti in base a considerazioni sanitarie e ambientali, alla stagionalità, alla varietà e alla disponibilità, privilegiando i prodotti dell’Ue.