La Commissione europea ha lanciato la seconda fase del Fondo europeo per la Difesa: lo strumento finanziario per sostenere da una parte la ricerca e lo sviluppo dell’industria europea della difesa, dall’altra per facilitare la cooperazione tra gli stati membri nell’acquisizione di capacità militari. Da qui al 2019, la Commissione metterà a disposizione 90 milioni di euro, di cui 25 milioni solo nel 2017, tutti provenienti dal bilancio comunitario. Dal 2020, il Fondo sarà dotato di 500 milioni di euro all’anno.