L’Italia è sopra la media europea per lo studio delle lingue straniere alla scuola primaria. Secondo i dati diffusi dalla commissione UE, lo Stivale, generalmente agli ultimi posti in quasi tutte le statistiche UE, primeggia, raggiungendo risultati pari a quelli dei paesi da sempre in cima alle classifiche. Nel 2015 quasi tutti gli alunni della scuola primaria hanno frequentato lezioni di lingua straniera a Cipro, in Lussemburgo, a Malta e in Austria (100%), in Croazia (99,9%), Spagna (99,4%) e Francia (99,2%). L’Italia invece conquista l’ottavo posto, con il 98,6%.