Sono giunti a quota 8,2 milioni, gli specialisti impiegati nell’Ue nel settore dell’informatica e delle telecomunicazioni. Lo rende noto Eurostat in riferimento all’anno 2016. Seguendo il trend europeo, anche in Italia è cresciuto il numero dei lavoratori dei due settori, passando dai 523.800 del 2011 ai 584.800 dello scorso anno. Il nostro Paese tuttavia resta al di sotto della media e in fondo alla classifica per quanto riguarda la percentuale sull’impiego totale, con un 2,6%. Dati più bassi solo per Lituania, Portogallo, Cipro, Lettonia, Romania e Grecia.