È ancora in corso il processo legislativo Ue per l’approvazione del regolamento sulla privacy online. La presidenza estone del Consiglio, infatti, ha proposto nuovi emendamenti sugli articoli chiave che riguardano il trattamento consentito (articolo 6), la memorizzazione e la cancellazione dei dati che non sono più necessari per l’esecuzione di un servizio (articolo 7) e la protezione delle informazioni archiviate sui dispositivi degli utenti (articolo 8).