L’Unione europea lancia un piano d’azione contro la disparità salariale di genere. È quanto annunciato dal primo vice presidente della Commissione europea, Frans Timmermans, e dalla commissaria alla Giustizia, Věra Jourová. Secondo gli ultimi dati dell’Eurobarometro, il salario delle donne è il 16% più basso rispetto alla media degli uomini.  Le nuove proposte, pertanto, puntano a migliorare il rispetto della parità di retribuzione, finanziare progetti per migliorare l’equilibrio di genere nelle imprese a tutti i livelli di gestione e incoraggiare i governi e le parti sociali ad adottare misure concrete per migliorare tale equilibrio nel processo decisionale.