Parte l’Ees, la piattaforma online per registrare gli extracomunitari che viaggiano nell’Area Schengen. Il sistema elettronico sarà attivo entro il 2020 e registrerà nome, documento di viaggio, data, luoghi d’entrata e di uscita e l’eventuale rifiuto all’ingresso nella zona. L’obiettivo è accelerare i controlli alle frontiere esterne e registrare tutti i viaggiatori non europei. Il sistema sostituirà il contrassegno sui passaporti e velocizzerà i passaggi di frontiera, facilitando anche la rilevazione di chi rimane più a lungo e di falsi documenti d’ identità.