Il numero di prodotti a base di pesticidi con basso rischio per l’ambiente è raddoppiata rispetto al 2009, ma l’uso di questi fitofarmaci è ancora molto lontano da quello che ci si aspettava. Per questo l’UE ha richiamato ufficialmente i 28 stati membri a rispettare l’applicazione della direttiva del 2009 dedicata all’uso sostenibile dei pesticidi. Quella che manca, secondo l’UE, è la “lotta integrata” ai parassiti, metodologia che permetterebbe un uso ridotto dei fitofarmaci.